header image
 

116 THIS IS MAJOR T. TO GROUND CONTROL

Quando parto, mi chiedo sempre dove termini la vita che mi è stata fino a quel momento familiare, e dove inizi il viaggio. La risposta mi sorprende. Fuori da una stazione,  in mezzo a un aeroporto, la risposta  mi lascia inaspettatamente in piedi, estraneo tra le mie convinzioni, mentre queste raggrinziscono e invecchiano.  Mi ritrovo al centro di un nuovo mondo da esplorare e, come Armstrong, trattengo il respiro, con  l’urgenza di dare un senso ad ogni singolo passo.

Non c’è ombra che nasconda la strada sotto i miei piedi e tutto è incredibilmente peculiare. La verità è che continuo a stupirmi di questa bellezza, e cerco con tutte le forze di scolpire nella mente ogni singolo, stupido e  insignificante istante di questo splendido viaggio che è la vita. 

 

~ di Sandro on 10 Giugno 2013.

Una risposta to “116 THIS IS MAJOR T. TO GROUND CONTROL”

  1. ammiro la tua voglia di vivere l’ambiente e un po’ ti invidio.. vorrei averla anche io, invece spesso mi ritrovo in situazione bellissime in mezzo alla natura eppure non riesco a comprenderla e mi spaventa la sua immensita’ , mi destabilizza e mi spaventa… buona giornata e buona fortuna