header image
 

109 CLIMAX E KLEENEX

Cercherò di fare il punto sulla situazione. Sarò un chirurgo. Meglio: sarò un drone e bombarderò la questione da diecimila metri di altezza con i miei confetti intelligenti. Nessun giro di parole, andrò diritto al cuore del problema. E’ consentita al massimo una sola goccia lagrimale fuori bersaglio.

Spettro_gocce

Ho sbiellato. Le bronzine fuse: è ingrippamento. Gocce d’olio d’appertutto. Chiama il soccorso stradale, il motore non va, la testata è da rifare. Forse è meglio buttare via tutto. Meglio: chiama Mr. Wolf chè, se c’è un problema da risolvere, lui ce la può fare, e la figlia dello sfasciacarrozze non è nemmeno male.

Il contagocce titilla il liquido sul bordo del flacone. Venti gocce bluette: tranquo. Cinquanta gocce rosa: deep trance. Cento gocce gialle: non pervenuto. Amen. Mi ritirerei volentieri come un Cincinnato affetto da smodato cupio dissolvi. La storia tace dei vizi degli eroi. Gli eroi muoiono dove può capitare, anche su una panchina, anche senza una battaglia nei paraggi.

Se la domanda è: perché?, la risposta non sta sulle Paginegialle, alla voce Farmacie di turno. La risposta non sta nemmeno su Google. Al più vi si può trovare la risposta alla “domanda fondamentale sulla vita” che, come tutti sanno, vale Quarantadue.

C’è questa cosa paradossale che riguarda ciò che chiamiamo “nostra vita”, e quando cerchiamo di descriverla, ecco che elenchiamo essenzialmente, goccia per goccia, tutte quelle esperienze che non sono state altro che il nostro passato. La nostra vita è indubbiamente costituita da un qualcosa che è già andato, morto e sepolto. Sostanzialmente siamo vivi soltanto in un istante, questo. Per il resto, siamo morti. E’ paradossale chiamare vita un’accozzaglia gigantesca di roba morta da un pezzo.

~ di Sandro on 19 Ottobre 2011.

2 Risposte to “109 CLIMAX E KLEENEX”

  1. Dio nonti da le persone che vuoi, lui ti da le persone di cui hai bisogno..per aiutarti, per ferirti, per lasciarti,per amarti e per farti diventare la persona che ora sei… che sostanzialmente non ci sta a un cazzo ma mi andava di scriverlo.. buonanotte tungo

  2. ti sei mai accorto di morire?puoi citarmi qualche istante di tutta l’accozzaglia in cui ricordi di esser morto?La Vita è un divenire,lo sai,ogni istante è sempre nuovo,fa parte di un tempo di cui abbiamo memoria fino ad un certo punto,poi mistero,Credo lo stesso Mistero che sara’ fra un istante e quando qui’ chiuderemo gli occhi